Luigi Copertino

MICHAEL NOVAK, IL CATTOLICO CHE NON HA CAPITO NULLA DEL CAPITALISMO. Di Luigi Copertino.

MICHAEL NOVAK, IL CATTOLICO CHE NON HA CAPITO NULLA DEL CAPITALISMO. Di Luigi Copertino.

Michael Novak (1933-2017)

Quando nel 1994 apparve, in Italia, il suo testo “L’etica cattolica e lo spirito del capitalismo” Michael Novak fu acclamato come l’antiWeber, come colui che smontava il paradigma weberiano sulla genesi protestante del capitalismo consentendo finalmente alla Chiesa di riappacificarsi con il mondo moderno, con la cultura liberale e con l’economia di mercato.

Nel ricordo che, a seguito della …

A PROPOSITO DEL BANNON PENSIERO

REPLICA AD ANTONIO SOCCI

 

Pare che i media, al di là ed al di qua dell’Atlantico, abbiamo scoperto chi è il tessitore delle linee culturali del Trump-pensiero. Si tratta di Stephen H. Bannon, intellettuale di origini irlandesi, un cattolico vicino al cardinal Burke (1).

Le élite globalizzatrici, ed il mediasystem che le sostiene, si sono scagliate contro quella che è ormai ritenuta essere l’eminenza grigia del trumpismo, l’organizzatore culturale del nuovo regime statunitense.

Ha …

IL DIO NASCOSTO E RIVELATO

 SULL’IMPOSSIBILE “CANONIZZAZIONE” DI MARTIN LUTERO

RAGIONI STORICHE, SPIRITUALI E TEOLOGICHE

 OTTAVA ED UL TIMA PARTE

 

DAL LUTERO MITICO AL LUTERO STORICO

Avviandoci alla conclusione, torniamo sul terreno della storia riprendendo le fila di quanto dicevamo in apertura di questo nostro piccolo saggio. Una delle più persistenti mitologie di fondazione del protestantesimo, che segna anche il grado di  feticismo esistente intorno alla figura del monaco di Wittenberg, è quella secondo la quale, durante la sua …

IL DIO NASCOSTO E RIVELATO

 SULL’IMPOSSIBILE “CANONIZZAZIONE” DI MARTIN LUTERO

RAGIONI STORICHE, SPIRITUALI E TEOLOGICHE

 SETTIMA PARTE

CHIESA ED EUCARESTIA: NESSO INSCINDIBILE

Abbiamo detto che nell’Eucarestia siamo noi ad essere incorporati a Cristo. Questo perché lo Spirito Santo trasforma il pane ed il vino nel Corpo e Sangue di Cristo ma anche coloro che vi partecipano incorporandoli a Lui e facendo di essi il Suo Corpo Mistico, ossia la Chiesa, del quale Cristo è il Capo e l’Eucarestia il Cuore. …

IL DIO NASCOSTO E RIVELATO

 SULL’IMPOSSIBILE “CANONIZZAZIONE” DI MARTIN LUTERO

RAGIONI STORICHE, SPIRITUALI E TEOLOGICHE

 SESTA PARTE

 

EUCARESTIA: BERENGARIO PRECURSORE DI LUTERO

Gli esegeti cattolici filo-luterani, allo scopo di sminuire le drammatiche conseguenze della negazione luterana della transustanziazione, fanno risalire i dubbi di Lutero sul mistero eucaristico alle difficoltà, in merito, incontrate dallo stesso Aquinate nel tentativo di darne una spiegazione razionale, tanto che alla fine – essi annotano – Tommaso fu costretto ad una spiegazione “miracolista”. Così dicendo …

CORTEO DI PROTESTA OPERATORI CALLA CENTER ALMAVIVA.

 

CORTEO DI PROTESTA OPERATORI CALLA CENTER ALMAVIVA.

La “Disumanizzazione del Lavoro”

di , 1 gennaio 2017

“La notizia dei 1.666 licenziamenti di Almaviva Roma rende drammaticamente attuale la necessità di una nuova legge sui call_center”

Con questa frase riportata in rosso, è iniziato un articolo a firma di Domenico Camodeca pubblicato sul web di BLASTING-NEWS venerdì 30 dicembre, per sintetizzare l’ultimo atto (… per ora) della crisi di ALMAVIVA. L’autore, nel suo intervento. ripercorre i vari passaggi – episodi e tempi – con si

1_prospettiva_storica

Debito pubblico italiano: un disastro evitabile

Nonostante le politiche di austerità, il debito pubblico continua a salire. Alla radice dell’accumulo del debito ci sono la perdita di competitività dell’export, l’alta evasione fiscale e il “divorzio” tra Tesoro e Banca Centrale. Oggi il rapporto debito/PIL sale a causa di recessione, deflazione e spesa per interessi. Il ritorno a una crescita sostenuta del PIL nominale, determinata da crescita reale e/o da inflazione, è condizione irrinunciabile per la riduzione del

La spesa pubblica al bar dello Sport

La spesa pubblica al bar dello Sport

di Alberto Bagnai*

 

Domanda:

Bene, dall’analisi costi/benefici di una permanenza nell’euro vs un’uscita potrebbe anche risultare conveniente uscirne. Non ci devono essere tabù.

E poi?
Lo Stato resta, con la sua famelica voracità ed in più il potere di maneggiare la nuova Lira…col solo nuovo vincolo costituzionale sul deficit… ma non sulla spesa.
Cosa sarebbe peggio?
Forse, prima di decidere di restare o andare, ammesso che tale scelta sia mai all’ordine del